My ADA45p

Allestimento, cura e manutenzione di un acquario naturale in stile aquascape. Scambio di opinioni tra gli Scapers.
Rispondi
Avatar utente

Topic author
Samuele Gamberini
Site Admin
Site Admin
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 93
Iscritto il: 4 aprile 2017, 19:00
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 180/36/35
Biotopo: boh
Numero di vasche: 3
Illuminazione: led/neont5

My ADA45p

Messaggio da Samuele Gamberini » 25 aprile 2017, 22:29

Vi presento il mio ultimo progetto.
Un piccolo nano ADA ,esattamente il 45p
Fondo: Prodibio Aqua growth soil
Rocce :Seiryu stone ADA
Dettagli :Congo sand ADA
Legni:Tuja
Luce : twinstar light450e Rgb
La vasca e' partita con tecnica al buio (sotto consiglio dell'amico Enrico Fortuna )
quindi niente cambi acqua ..niente co2 per circa un mese ,con la sola aggiunta di Nutri soil e Bacter soil sempre Prodibio.
Questo per far trovare alle future piante che andro' ad inserire ma anche a tutto il "sistema acquario " un soil con un buon carico batterico .
Questa tecnica da me mai utilizzata fino ad oggi ..(sono sempre partito full ..sia di luci che con tutto il resto) mi ha incuriosito
sopratutto visti i risultati ottenuti dal sopracitato Enrico in piu' e piu' vasche .
Quindi perche' non provare ..
ada45p (2).jpg
ada45p (1).jpg
ada45p 2.jpg
SBF_2122.jpg
SBF_2109.jpg
ada45p (2).jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente

Giovanni Colleoni
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Livello 6
Livello 6
Messaggi: 407
Iscritto il: 26 febbraio 2017, 16:57
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 140/35
Biotopo: Nessuno
Numero di vasche: 2
Illuminazione: Neon t5/pl
Filtro: askoll Pratiko/Wave Niagara
Animali: golden retriever
Età: 39

Re: My ADA45p

Messaggio da Giovanni Colleoni » 25 aprile 2017, 22:40

Molto interessante Samuele.
È una tecnica che non conosco
Quindi la preparazione del fondo, creando una base batterica aiuterebbe sia in un migliore avvio che in un miglior raggiungimento di stabilità della vasca?
Se ho capito bene, la vasca gira per un mese al buio con l inserimento di batteri. Al termine del mese svuoti e parti con un restart dopo aver piantumato?

Avatar utente

Fabio Bassetto
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Livello 10
Livello 10
Messaggi: 1646
Iscritto il: 26 febbraio 2017, 15:55
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 70 e 80 L
Biotopo: Aquascape
Numero di vasche: 2
Illuminazione: Neon 4x24w e 2 barre led 36w
Filtro: Jbl e701 e tetra ex800
Fondo, rocce e legni: 70l Dennerle scaper soil, rocce ardaro, ghiaia fine
80l Flourite, bardula top soil, rocce ardaro, radici branch wood, ghiaia ambra
Valori: Ph 6,5
Kh 2/4
Gh 5/6
No3 5/15
Po4 0,5/1
K 30
Fe 0,1/0,2
Fauna: Caridine red cherry, multidentata, cardinali, betta ct.
Flora: 70L: eriocaulon vietnam, eriocaulon parkeri, hemiantus monte carlo, eleocharis acicularis, micranthemum montecarlo, flame, xmass moss.

80L: proserpinaca palustris, rotala pink, rotala sunset, rotala wallichii, myriophyllum matogrossense, hygrophila pinnatifida, microsorum windelow, bolbitis heudelotii, anubias nana bonsai, eleocharis acicularis, micranthemum montecarlo, blyxa japonica, hydrocotyle tripartita, fissidens fontanus, xmass moss.
Età: 31

Re: My ADA45p

Messaggio da Fabio Bassetto » 25 aprile 2017, 22:42

Finalmente! Mamma mia che bella sta vasca! E che dettagli...
Giusto provare tecniche nuove! Grande Samu!

Avatar utente

Topic author
Samuele Gamberini
Site Admin
Site Admin
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 93
Iscritto il: 4 aprile 2017, 19:00
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 180/36/35
Biotopo: boh
Numero di vasche: 3
Illuminazione: led/neont5

Re: My ADA45p

Messaggio da Samuele Gamberini » 25 aprile 2017, 22:45

Giovanni Colleoni ha scritto:
25 aprile 2017, 22:40
Molto interessante Samuele.
È una tecnica che non conosco
Quindi la preparazione del fondo, creando una base batterica aiuterebbe sia in un migliore avvio che in un miglior raggiungimento di stabilità della vasca?
Se ho capito bene, la vasca gira per un mese al buio con l inserimento di batteri. Al termine del mese svuoti e parti con un restart dopo aver piantumato?
praticamente si .
partiro' con un terzo di acqua vecchia e due terzi di nuova .
Viste le rocce non entrero' con acqua ricostruita nel modo "standard"
ma solo di ro corretta con Mg.

Avatar utente

Stefano Ghizzardi
Site Admin
Site Admin
Livello 17
Livello 17
Messaggi: 5531
Iscritto il: 21 febbraio 2017, 15:47
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 96
Biotopo: Quasi amazzonico
Numero di vasche: 1
Illuminazione: t5 2x24w amazon day+special plant Denner
Filtro: Askoll pratiko ng 300
Fondo, rocce e legni: Lapillo vulcanico, Deponit mix dennerle, Ghiaino di quarzo ceramizzato marrone scuro.
Rocce laviche e la radice di un castagno secolare
Valori: PH 6,6
KH 3
GH >4
NO3 10
NO2 0
nh4 0
nh3 0
Po4 1
Fe 0,1
Fauna: 4 Cardinali
4 Stiphodon semoni
6 Corydoras panda
2 Neritina puligera
Svariate planorbarius
Flora: Anubias sp. nangi
Anubias bonsai
Microsorum pteropus petit
Taxyphyllum sp. flame
Christmas moss
Ammania sp. bonsai
Animali: Criceto russo.
Interessi e hobby: Lettura, informatica... acquariologia
Occupazione: Insegnante
Età: 48

Re: My ADA45p

Messaggio da Stefano Ghizzardi » 25 aprile 2017, 23:22

Mamma mia, l'hard scape è da paura... E la tecnica di avvio interessante a dir poco, seguo con attenzione. :wink:
"In acquariofilia sono necessari tanto buonsenso, molta pazienza e un po' di c... fortuna" (antico detto tibetano)

Il forum vive anche grazie ai banner pubblicitari. Se vedete qualcosa che vi interessa e ci cliccate sopra fate cosa gradita. Grazie!

Ghio

Avatar utente

Anna Congera
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Livello 8
Livello 8
Messaggi: 832
Iscritto il: 4 marzo 2017, 23:36
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 40
Biotopo: Sud/Est Asiatico
Numero di vasche: 1
Illuminazione: cfl 4x13w 6500k
Filtro: Interno Askoll
Fondo, rocce e legni: Manado + Aquabasis plus, rocce e legni
Valori: pH 6.8
KH 6
GH 8
NO2- 0
NO3- 15
Fauna: In attesa
Flora: Rotala rotundifolia
Microsorum trident
Eleocharis parvula
Eleocharis acicularis
Cardamine lyrata
Hydrocotyle tripartita
Cryptocoryne Petchii Pink
Pogostemon Helferi
Rotala macrandra
Età: 45

Re: My ADA45p

Messaggio da Anna Congera » 26 aprile 2017, 14:31

Bella Samu :wink:

Già così è perfetta, cosa sarà una volta piantumata!!!

Curiosità, che acqua hai usato allo startup???

Avatar utente

Topic author
Samuele Gamberini
Site Admin
Site Admin
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 93
Iscritto il: 4 aprile 2017, 19:00
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 180/36/35
Biotopo: boh
Numero di vasche: 3
Illuminazione: led/neont5

Re: My ADA45p

Messaggio da Samuele Gamberini » 26 aprile 2017, 21:27

Anna Congera ha scritto:
26 aprile 2017, 14:31
Bella Samu :wink:

Già così è perfetta, cosa sarà una volta piantumata!!!

Curiosità, che acqua hai usato allo startup???
osmosi piu' sali magnesio .
e cosi andro' avanti anche in seguito .
Ho gia' provato questo modus operandi in piu' e piu' vasche con queste rocce e soil e la cosa funziona.
Il soil dura piu' a lungo...intendo la sua capacita' di interagire (ioni h+) coi bicarbonati in colonna scindendoli
in acqua e co2.(e' per questo che sparisce il kh in avvio e per un periodo x ..con questi fondi )
Ma del kh alle piante non interessa tantissimo ...pure a kh 0 ho avuto risultati estremamente ottimi

Avatar utente

Anna Congera
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Livello 8
Livello 8
Messaggi: 832
Iscritto il: 4 marzo 2017, 23:36
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 40
Biotopo: Sud/Est Asiatico
Numero di vasche: 1
Illuminazione: cfl 4x13w 6500k
Filtro: Interno Askoll
Fondo, rocce e legni: Manado + Aquabasis plus, rocce e legni
Valori: pH 6.8
KH 6
GH 8
NO2- 0
NO3- 15
Fauna: In attesa
Flora: Rotala rotundifolia
Microsorum trident
Eleocharis parvula
Eleocharis acicularis
Cardamine lyrata
Hydrocotyle tripartita
Cryptocoryne Petchii Pink
Pogostemon Helferi
Rotala macrandra
Età: 45

Re: My ADA45p

Messaggio da Anna Congera » 26 aprile 2017, 23:34

Interessante!

Avatar utente

Fabio Bassetto
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Livello 10
Livello 10
Messaggi: 1646
Iscritto il: 26 febbraio 2017, 15:55
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 70 e 80 L
Biotopo: Aquascape
Numero di vasche: 2
Illuminazione: Neon 4x24w e 2 barre led 36w
Filtro: Jbl e701 e tetra ex800
Fondo, rocce e legni: 70l Dennerle scaper soil, rocce ardaro, ghiaia fine
80l Flourite, bardula top soil, rocce ardaro, radici branch wood, ghiaia ambra
Valori: Ph 6,5
Kh 2/4
Gh 5/6
No3 5/15
Po4 0,5/1
K 30
Fe 0,1/0,2
Fauna: Caridine red cherry, multidentata, cardinali, betta ct.
Flora: 70L: eriocaulon vietnam, eriocaulon parkeri, hemiantus monte carlo, eleocharis acicularis, micranthemum montecarlo, flame, xmass moss.

80L: proserpinaca palustris, rotala pink, rotala sunset, rotala wallichii, myriophyllum matogrossense, hygrophila pinnatifida, microsorum windelow, bolbitis heudelotii, anubias nana bonsai, eleocharis acicularis, micranthemum montecarlo, blyxa japonica, hydrocotyle tripartita, fissidens fontanus, xmass moss.
Età: 31

Re: My ADA45p

Messaggio da Fabio Bassetto » 27 aprile 2017, 9:38

incredibile!

Avatar utente

enrico Fortuna
Scaper PRO
Scaper PRO
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 30
Iscritto il: 4 aprile 2017, 22:20
Tipo di acquario: Entrambi

Re: My ADA45p

Messaggio da enrico Fortuna » 27 aprile 2017, 9:46

Samu, ricordati di nutrire i batteri.
più la colonia sarà forte, e meglio scinderanno le sostanze presenti nel fondo, rendendole biodisponibili alle radici delle piante..
sottofondo hai usato niente? non ricordo..

Avatar utente

Philad
Moderatore
Moderatore
Livello 7
Livello 7
Messaggi: 640
Iscritto il: 27 febbraio 2017, 22:36
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 50 netti circa
Numero di vasche: 1
Illuminazione: Diversa Led Extra 4x4.3 W & 2x5.7 W
Filtro: Hydor Prime 20
Fondo, rocce e legni: Dennerle scaper's soil
Dragon Stones
Radice Ada
Valori: KH 3
GH 6
PH 6.7
NO3 10
Fe 0.1
Po4 1
K 15/>15
NO2 0
T 23
Fauna: Hyphessobrycon Amandae
Caridine varie
Flora: Bucephalandra sp. 'Wavy Leaf'
Bucephalandra sp. 'Bukit kelam'
Cryptocoryne sp. 'Beckettii'
Cryptocoryne sp. 'Parva'
Cryptocoryne sp. 'Wendtii green'
Cryptocoryne sp. 'Affinis'
Anubias barteri nana 'Bonsai'
Anubias barteri nana 'Gold'
Anubias barteri var, Nana
Eriocaulon sp. 'Vietnam'
Rotala sp. 'Green'
Hygrophila corymbosa 'Kompakt'
Staurogyne repens
Heteranthera zosterifolia
Echinodorus tenellus
Fissidens fontanus sp. 'Phoenix moss'
Taxiphyllum sp 'Spiky moss'
Vesicularia montagnei 'Christmas moss'
Animali: Kiro, il mio beagle.
Occupazione: Sudente
Età: 24

Re: My ADA45p

Messaggio da Philad » 27 aprile 2017, 12:47

Ciao Samu, ti faccio anche io i complimenti, l hardscape é pazzesco, non vedo l'ora di vederla piantumata.

Molto interessante anche la tecnica al buio, è la prima volta che ne sento parlare, sono curioso, tienici sempre aggiotnati.
Antonio

Avatar utente

Topic author
Samuele Gamberini
Site Admin
Site Admin
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 93
Iscritto il: 4 aprile 2017, 19:00
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 180/36/35
Biotopo: boh
Numero di vasche: 3
Illuminazione: led/neont5

Re: My ADA45p

Messaggio da Samuele Gamberini » 27 aprile 2017, 12:50

enrico Fortuna ha scritto:
27 aprile 2017, 9:46
Samu, ricordati di nutrire i batteri.
più la colonia sarà forte, e meglio scinderanno le sostanze presenti nel fondo, rendendole biodisponibili alle radici delle piante..
sottofondo hai usato niente? non ricordo..
Sì sì uso nutrisoil.
E no non ho messo nulla sotto .full Prodibio

Avatar utente

Fabio Bassetto
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Livello 10
Livello 10
Messaggi: 1646
Iscritto il: 26 febbraio 2017, 15:55
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 70 e 80 L
Biotopo: Aquascape
Numero di vasche: 2
Illuminazione: Neon 4x24w e 2 barre led 36w
Filtro: Jbl e701 e tetra ex800
Fondo, rocce e legni: 70l Dennerle scaper soil, rocce ardaro, ghiaia fine
80l Flourite, bardula top soil, rocce ardaro, radici branch wood, ghiaia ambra
Valori: Ph 6,5
Kh 2/4
Gh 5/6
No3 5/15
Po4 0,5/1
K 30
Fe 0,1/0,2
Fauna: Caridine red cherry, multidentata, cardinali, betta ct.
Flora: 70L: eriocaulon vietnam, eriocaulon parkeri, hemiantus monte carlo, eleocharis acicularis, micranthemum montecarlo, flame, xmass moss.

80L: proserpinaca palustris, rotala pink, rotala sunset, rotala wallichii, myriophyllum matogrossense, hygrophila pinnatifida, microsorum windelow, bolbitis heudelotii, anubias nana bonsai, eleocharis acicularis, micranthemum montecarlo, blyxa japonica, hydrocotyle tripartita, fissidens fontanus, xmass moss.
Età: 31

Re: My ADA45p

Messaggio da Fabio Bassetto » 27 aprile 2017, 14:39

Enrico tu cosa avresti messo come sottofondo?

Avatar utente

Anna Congera
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Livello 8
Livello 8
Messaggi: 832
Iscritto il: 4 marzo 2017, 23:36
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 40
Biotopo: Sud/Est Asiatico
Numero di vasche: 1
Illuminazione: cfl 4x13w 6500k
Filtro: Interno Askoll
Fondo, rocce e legni: Manado + Aquabasis plus, rocce e legni
Valori: pH 6.8
KH 6
GH 8
NO2- 0
NO3- 15
Fauna: In attesa
Flora: Rotala rotundifolia
Microsorum trident
Eleocharis parvula
Eleocharis acicularis
Cardamine lyrata
Hydrocotyle tripartita
Cryptocoryne Petchii Pink
Pogostemon Helferi
Rotala macrandra
Età: 45

Re: My ADA45p

Messaggio da Anna Congera » 27 aprile 2017, 15:14

Samu, ne approfitto della tua disponibilità :grin:

Premetto che nelle tecniche di aquascaping e/o nuove tecniche di allestimento sono una perfetta neofita, e da tale parto con delle domande che un qualsiasi utente può farsi...

Parti da KH 0 con il presupposto che le rocce rilasceranno carbonati con l'inserimento futuro della CO2, ma in questo primo mese come ti regoli con il pH, o non è importante perchè comunque non hai ancora piante???
Sappiamo che i batteri si moltiplicano più velocemente a pH sopra il neutro, il tuo KH parte da zero quindi non hai effetto tampone, come riesci a tenere l'acqua acida in modo che le rocce comincino a rilasciare carbonati da subito???

Avatar utente

Topic author
Samuele Gamberini
Site Admin
Site Admin
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 93
Iscritto il: 4 aprile 2017, 19:00
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 180/36/35
Biotopo: boh
Numero di vasche: 3
Illuminazione: led/neont5

Re: My ADA45p

Messaggio da Samuele Gamberini » 27 aprile 2017, 17:34

Anna Congera ha scritto:
27 aprile 2017, 15:14

Premetto che nelle tecniche di aquascaping e/o nuove tecniche di allestimento sono una perfetta neofita, e da tale parto con delle domande che un qualsiasi utente può farsi...
credimi che pure io sono nelle tue stesse condizioni..o meglio voglio sentirmi cosi'.
Non si finisce mai di scoprire cose nuove dalle tecniche al modo di approcciare ad un allestimento e chi ne ha piu' ne metta .
C'e' un mondo dietro all'aquascaping....e per quanto mi riguarda la strada che devo fare e' ancora lunghissima .
Fortuna vuole che sono all'interno di un gruppo dove oltre al rispetto assoluto delle persone si cerca di condividere tutto , dalle foto di prova delle vasche ,dubbi,perplessita' ,critiche etc etc ma sempre in modo costruttivo.
Solo cosi'..condividendo piu' cose possibili si puo' crescere .

Per il discorso valori:
Sono partito da questa riflessione:
"perche' devo comprare un fondo con determinate caratteristiche per poi forzare la sua (uso un termine che non mi piace ) saturazione ?
Che senso ha?
Non conviene a questo punto utilizzare semplice ghiaia o fondo fertile piu' ghiaia ?
La risposta e' :...dipende

Le terre allofane o attive chiamiamole come vogliamo hanno caratteristiche uniche che un fondo (uso un altro termine che non mi piace e neanche e' corretto) inerte non puo' avere:
Primo fra tutti e qui uso parole di un mio caro amico che spero presto aprira' post in forum spiegando meglio il tutto..
la quasi totalita' di queste terre sono abbastanza cariche di ioni Ammonio che rilasciano assieme agli ioni H+.
La capacita' di adsorbire un qualcosa di carico positivamente di questi fondi come potassio,ammonio,ma anche fertilizzanti chelati fa si che questo rilasci ioni con cui e' caricato ..ovvero prevalentemente ioni h+ i quali vanno a distruggere i bicarbonati scindendoli in acqua e co2 .
Come scrivevo nel post sopra ...ecco il perche' inizialmente con queste terre ...qualsiasi sia l'acqua d'entrata ..ci ritroviamo con kh prossimo a zero.
Una volta che il fondo ha esaurito questi ioni H+ se siamo con vasche allestite con rocce calcaree come in questo caso...la partita diventa dura ..
Quindi o si continua a fare cambi con ro pura o si deve pensare ad altro..perche' ph e kh schizzano alle stelle rendendo il tutto ingestibile .
Ad esempio caricando un filtro secondario con Akadama e/simili..si puo' tamponare la sistuazione ...cambiando la terra in questione quando si esaurisce.
Questo ragionamento che vale piu' che altro per le vasche con tanta massa di rocce calcaree non vuole assolutamente dire che il fondo una volta saturo e' da buttare ...perche' comunque mantiene la sua capacita' di scambio cationico..ma semplicemente non scambia piu' ioni H+ perche' li ha finiti..ma continuera' a scambiare qualcos'altro ..che so potassio ..o altro..

per rispondere alla domanda ....il ph con questa tecnica si assesta +o- a 7...ideale anche per i batteri in start.
Calcola che per circa 30 gg non verra' toccato nulla e cmq le rocce rilasciano ugualmente .
Poi ripeto...non stiamo parlando di animali..ma di piante .
A loro del kh non interessa nulla ..
ho sempre avuto cubi con kh prossimo a 1 ,2 gradi di kh
quello che deve essere a posto e' il gh .
Ca e Mg meglio se in rapporto 4:1

Avatar utente

Anna Congera
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Livello 8
Livello 8
Messaggi: 832
Iscritto il: 4 marzo 2017, 23:36
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 40
Biotopo: Sud/Est Asiatico
Numero di vasche: 1
Illuminazione: cfl 4x13w 6500k
Filtro: Interno Askoll
Fondo, rocce e legni: Manado + Aquabasis plus, rocce e legni
Valori: pH 6.8
KH 6
GH 8
NO2- 0
NO3- 15
Fauna: In attesa
Flora: Rotala rotundifolia
Microsorum trident
Eleocharis parvula
Eleocharis acicularis
Cardamine lyrata
Hydrocotyle tripartita
Cryptocoryne Petchii Pink
Pogostemon Helferi
Rotala macrandra
Età: 45

Re: My ADA45p

Messaggio da Anna Congera » 27 aprile 2017, 22:16

Samu sei un caro ragazzo, certo che nella vita non si smette mai di imparare, ma è anche vero che tu hai moltissimo da insegnare :kiss:
Samuele Gamberini ha scritto:
27 aprile 2017, 17:34
esaurito questi ioni H+ se siamo con vasche allestite con rocce calcaree come in questo caso...la partita diventa dura ..
Quindi o si continua a fare cambi con ro pura o si deve pensare ad altro
Ok, ne deduco, magari sbagliando, che la scelta di questa gestione con RO ed esclusivamente sali del GH è esclusivamente dovuta al desiderio di inserire le Seiryu stone???
In pratica il tuo progetto è partito dalle rocce ed in base a questo hai deciso allestimento e tecnica???
Samuele Gamberini ha scritto:
27 aprile 2017, 17:34
30 gg non verra' toccato nulla e cmq le rocce rilasciano ugualmente
Ti chiedo la gentilezza di far sapere che valori otterrai al mese, sono sempre stata dubbiosa sul fatto che senza CO2 e pH neutro le rocce calcaree rilasciassero carbonati...

Avatar utente

Marino Varetto
Site Admin
Site Admin
Livello 6
Livello 6
Messaggi: 393
Iscritto il: 26 febbraio 2017, 15:59
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 150 - 50
Biotopo: Plantacquario
Numero di vasche: 2
Occupazione: Artigiano
Età: 59

Re: My ADA45p

Messaggio da Marino Varetto » 27 aprile 2017, 22:38

Anna, mi intrometto soltanto per farti notare che probabilmente non hai colto una cosa importante, la Co2 ed il Ph neutro in questa situazione, (comunque generale utilizzando dei terreni allofani), non hanno più molta voce in capitolo, in quanto sono gli stessi ioni H+ presenti nel fondo stesso, e di cui è carico, (chimicamente parlando), che vanno da soli ad aggredire le rocce, per annullare la loro carica chimico - elettrica, reagendo con i loro carbonati, formando così nuove molecole. L'acqua diventa quindi, soltanto il tramite, l'elemento cioè, che li mette in comunicazione...
Non si deve perdere tempo a dire quello che

Avatar utente

Topic author
Samuele Gamberini
Site Admin
Site Admin
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 93
Iscritto il: 4 aprile 2017, 19:00
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 180/36/35
Biotopo: boh
Numero di vasche: 3
Illuminazione: led/neont5

Re: My ADA45p

Messaggio da Samuele Gamberini » 27 aprile 2017, 23:04

Con il telefono tribolo e non riesco a citare.
Cmq un po lo ha spiegato Marino ma cmq certo che rilasciano.
Per i test ok ..non sono solito farne ..ma per te rispolvero i test e vi tengo agiornati.
Per il discorso rocce /allestimento ..si che è stato pensato a "tavolino" ma non è tutto improvvisato.
Ho perso il n delle vasche allestite con rocce di questo tipo con fondo attivo e tutto il ragionamento è figlio di queste "prove".
Per capire quanto Mg serve ..invece uso il test apposito.
Più quello gh.
Utilizzando un semplice calcolatore x ricostruire l'acqua avendo il valore del magnesio e quello del gh ..deduco quanto calcio è presente .
Con le seiryu il mg è quasi prossimo allo zero .
Fatto questo integro mg per portarmi 4:1 come scrivevo ad inizio post

Avatar utente

enrico Fortuna
Scaper PRO
Scaper PRO
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 30
Iscritto il: 4 aprile 2017, 22:20
Tipo di acquario: Entrambi

Re: My ADA45p

Messaggio da enrico Fortuna » 28 aprile 2017, 7:43

Confermo quanto detto da Samu, sto utilizzando anche io il suo stesso sistema per la preparazione dell'acqua.. con rocce calcaree.
Inoltre avendo un elevato numero di seryu stone, ho dovuto caricare un secondo filtro con akadama.
Utilizzando co2 ,rocce calcaree e acqua con gh3 di solo mg e kh 0
Facendo i test ho gh 10 kh 4 ..
Questo per confutare che il sistema Gamberini funziona

Inviato dal mio CAM-L21 utilizzando Tapatalk


Avatar utente

Fabio Bassetto
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Livello 10
Livello 10
Messaggi: 1646
Iscritto il: 26 febbraio 2017, 15:55
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 70 e 80 L
Biotopo: Aquascape
Numero di vasche: 2
Illuminazione: Neon 4x24w e 2 barre led 36w
Filtro: Jbl e701 e tetra ex800
Fondo, rocce e legni: 70l Dennerle scaper soil, rocce ardaro, ghiaia fine
80l Flourite, bardula top soil, rocce ardaro, radici branch wood, ghiaia ambra
Valori: Ph 6,5
Kh 2/4
Gh 5/6
No3 5/15
Po4 0,5/1
K 30
Fe 0,1/0,2
Fauna: Caridine red cherry, multidentata, cardinali, betta ct.
Flora: 70L: eriocaulon vietnam, eriocaulon parkeri, hemiantus monte carlo, eleocharis acicularis, micranthemum montecarlo, flame, xmass moss.

80L: proserpinaca palustris, rotala pink, rotala sunset, rotala wallichii, myriophyllum matogrossense, hygrophila pinnatifida, microsorum windelow, bolbitis heudelotii, anubias nana bonsai, eleocharis acicularis, micranthemum montecarlo, blyxa japonica, hydrocotyle tripartita, fissidens fontanus, xmass moss.
Età: 31

Re: My ADA45p

Messaggio da Fabio Bassetto » 28 aprile 2017, 10:16

scusate la domanda... mi sono affacciato da poco anche io ai fondi allofani...
ok acqua senza kh ma se mettete le rocce calcaree, che reagiscono comunque con il fondo, la "saturazione" avviene comunque, giusto?
Quindi con un mese al buio non si rischia invece di "perdere" un mese dove invece si poteva proseguire a coltivare di tutto?
Ok la stabilità batterica ma non si potrebbe averla anche a vasca "in funzione/accesa"?

Rispondi

Torna a “Aquascaping”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti