Rigonfiamento su pinna caudale

Consigli sulle cure e sulle terapie dei pesci e sulla salute del nostro acquario

Moderatori: giannic, Anna Congera, phibi84

Rispondi
Avatar utente

Topic author
Erika Freschi
Utente
Utente
Livello 0
Livello 0
Messaggi: 4
Iscritto il: 7 maggio 2018, 20:13
Tipo di acquario: Dolce

Rigonfiamento su pinna caudale

Messaggio da Erika Freschi » 7 maggio 2018, 21:38

Buona sera,
piccola premessa: di acquari e pesci non so nulla, per cui perdonatemi fin da ora i termini non tecnici..
Io e il mio compagno abbiamo un acquario dolce da circa 2 anni, in quanto un ns caro amico, dovendosi trasferire per lavoro e non potendoselo portare con sè, ce l ha lasciato..
Avevamo un pò di neon, 2 scalari, 2 pulitori e 2 di cui non so il nome (allego foto) ma che sono l'oggetto del messaggio. Ora son praticamente morti tutti, tranne un pulitore e quello con la pinna col pallino.
Un paio di mesi fa, quella che credo sia stata la femmina, in quanto un pò più grande rispetto l'altro, (e comunque una dei 3 superstiti) ha iniziato a gonfiarsi a livello addominale e con il passare dei giorni ha iniziato a "rilasciare" il filamento che si vede in foto..dopo poche settimane è morta..
Nello stesso periodo, sulla pinna caudale del maschio, è comparso un puntino bianco, che con il passare dei giorni ha iniziato ad ingrandirsi e a mutar colore, fino a diventare come si intravede dalla foto, un palloncino rosso acceso.
Nella pinna si intravedono le vene che terminano con questo rigonfiamento...fa parecchia impressione....
Ormai credo che anche il piccoletto stia per giungere al termine dei suoi giorni, ma mi piacerebbe capire cos'ha provocato queste 2 morti..in quanto i "sintomi" erano evidenti..gli altri pesci mi son morti "normalmente"

Grazie in anticipo

Erika
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente

Stefano Ghizzardi
Site Admin
Site Admin
Livello 17
Livello 17
Messaggi: 5353
Iscritto il: 21 febbraio 2017, 15:47
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 96
Biotopo: Quasi amazzonico
Numero di vasche: 1
Illuminazione: t5 2x24w amazon day+special plant Denner
Filtro: Askoll pratiko ng 300
Fondo, rocce e legni: Lapillo vulcanico, Deponit mix dennerle, Ghiaino di quarzo ceramizzato marrone scuro.
Rocce laviche e la radice di un castagno secolare
Valori: PH 6,6
KH 3
GH >4
NO3 10
NO2 0
nh4 0
nh3 0
Po4 1
Fe 0,1
Fauna: 4 Cardinali
4 Stiphodon semoni
6 Corydoras panda
2 Neritina puligera
Svariate planorbarius
Flora: Anubias sp. nangi
Anubias bonsai
Microsorum pteropus petit
Taxyphyllum sp. flame
Christmas moss
Ammania sp. bonsai
Animali: Criceto russo.
Interessi e hobby: Lettura, informatica... acquariologia
Occupazione: Insegnante
Età: 47

Re: Rigonfiamento su pinna caudale

Messaggio da Stefano Ghizzardi » 7 maggio 2018, 22:26

Ciao!
Benvenuta sul forum!
Mi dispiace per le perdite che hai avuto...

Potresti postarci una foto più ravvicinata della pinna col "pallino"?

Per aiutarti sarebbe poi importante avere qualche altra informazione: da quanti litri è la vasca? Ogni quanto cambi l'acqua e come? Conosci i valori della tua vasca? Come alimenti i pinnuti?

Scusa l'interrogatorio, ma conoscere quest informazioni è fondamentale per non darti risposte a caso o comunque imprecise e generiche...
"In acquariofilia sono necessari tanto buonsenso, molta pazienza e un po' di c... fortuna" (antico detto tibetano)

Il forum vive anche grazie ai banner pubblicitari. Se vedete qualcosa che vi interessa e ci cliccate sopra fate cosa gradita. Grazie!

Ghio

Avatar utente

Topic author
Erika Freschi
Utente
Utente
Livello 0
Livello 0
Messaggi: 4
Iscritto il: 7 maggio 2018, 20:13
Tipo di acquario: Dolce

Re: Rigonfiamento su pinna caudale

Messaggio da Erika Freschi » 8 maggio 2018, 18:08

Buona sera!
Ecco la foto più ravvicinata!
La vasca è da 150 lt
L'acqua sinceramente non abbiamo una regola fissa di ogni quanto cambiarla..quando vediamo che inizia a diventare un pò più torbida la cambiamo..svuotiamo circa per metà la vasca e la riempiamo con acqua pulita, dal serbatoio laterale..
Ai pesci diamo il mangime che gli dava l'ex proprietario...si chiama PREMIUM VITA della VITAKRAFT.
Per quanto riguarda i valori cosa intende? La temperatura dell'acqua? ce l'abbiamo tra i 25 e i 30°...altre informazioni non le so :-(
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente

Stefano Ghizzardi
Site Admin
Site Admin
Livello 17
Livello 17
Messaggi: 5353
Iscritto il: 21 febbraio 2017, 15:47
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 96
Biotopo: Quasi amazzonico
Numero di vasche: 1
Illuminazione: t5 2x24w amazon day+special plant Denner
Filtro: Askoll pratiko ng 300
Fondo, rocce e legni: Lapillo vulcanico, Deponit mix dennerle, Ghiaino di quarzo ceramizzato marrone scuro.
Rocce laviche e la radice di un castagno secolare
Valori: PH 6,6
KH 3
GH >4
NO3 10
NO2 0
nh4 0
nh3 0
Po4 1
Fe 0,1
Fauna: 4 Cardinali
4 Stiphodon semoni
6 Corydoras panda
2 Neritina puligera
Svariate planorbarius
Flora: Anubias sp. nangi
Anubias bonsai
Microsorum pteropus petit
Taxyphyllum sp. flame
Christmas moss
Ammania sp. bonsai
Animali: Criceto russo.
Interessi e hobby: Lettura, informatica... acquariologia
Occupazione: Insegnante
Età: 47

Re: Rigonfiamento su pinna caudale

Messaggio da Stefano Ghizzardi » 8 maggio 2018, 22:28

Ciao!
Si direbbe proprio una cisti, un tumore, che i pinnuti sviluppano in presenza di qualità dell'acqua non ottimali.
Non c'è molto da fare, levarla potrebbe creare più problemi che altro e anche una ciclo di cura con antibiotici potrebbe non dare i risultati sperati su quell'escrescenza, ma potrebbe invece creare danni al pinnuto.
Converrebbe cercare di dare una mano al pesciozzo cambiando radicalmente il modo di gestire la vasca per garantire condizioni di vita ottimali. In questo modo il problema potrebbe arginarsi o addirittura rientrare da sè.

Vediamo innanziututto la gestione dei cambi: aspettare che l'acqua sia torbida e cambiarne poi la metà è deleterio, i cambi vanno fatti con frequenza settimanale in misura almeno del 10/15%. Per farli non va usata direttamente acqua di rubinetto, ma o acqua di rubinetto decantata 24 ore oppure acqua di rubinetto con l'aggiunta di biocondizionatore per abbattere metalli pesanti e cloro. Ogni tanto cambiare metà dell'acqua della vasca va bene, anche in presenza degli imprescindibili cambi settimanali. Ah, è importante che l'acqua del cambio abbia la stessa temperatura di quella della vasca.

Ossigenazione dell'acqua: in assenza di sufficienti piante servirebbe almeno un areatore acceso h 24.

Alimentazione: anche per i pesci, così come per gli esseri umani, è necessaria la varietà. Nutrirsi sempre con lo sptesso cibo porta ad avitaminosi e altri problemi. Dovreste quindi procurarvi almeno altri due o tre tipi di cibo e alternarne la somministrazione. Solo in questo modo il pesce ha la possibilità di avere difese immunitarie adeguate.

Discorso valori: è importante conoscere i principali valori dell'acqua della vasca: Nitriti, nitrati, durezza... Potreste almeno procurarvi delle striscette della JBL (non altre marche, troppo imprecise) per avere dei valori di riferimento e regolarvi se l'acqua della vasca è accettabile.
"In acquariofilia sono necessari tanto buonsenso, molta pazienza e un po' di c... fortuna" (antico detto tibetano)

Il forum vive anche grazie ai banner pubblicitari. Se vedete qualcosa che vi interessa e ci cliccate sopra fate cosa gradita. Grazie!

Ghio

Avatar utente

Topic author
Erika Freschi
Utente
Utente
Livello 0
Livello 0
Messaggi: 4
Iscritto il: 7 maggio 2018, 20:13
Tipo di acquario: Dolce

Re: Rigonfiamento su pinna caudale

Messaggio da Erika Freschi » 8 maggio 2018, 23:30

Ciao!
:-(
Grazie mille per le delucidazioni e per i consigli!
Ne sono un pò allucinata ma cercherò di fare del mio meglio!

Avatar utente

Stefano Ghizzardi
Site Admin
Site Admin
Livello 17
Livello 17
Messaggi: 5353
Iscritto il: 21 febbraio 2017, 15:47
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 96
Biotopo: Quasi amazzonico
Numero di vasche: 1
Illuminazione: t5 2x24w amazon day+special plant Denner
Filtro: Askoll pratiko ng 300
Fondo, rocce e legni: Lapillo vulcanico, Deponit mix dennerle, Ghiaino di quarzo ceramizzato marrone scuro.
Rocce laviche e la radice di un castagno secolare
Valori: PH 6,6
KH 3
GH >4
NO3 10
NO2 0
nh4 0
nh3 0
Po4 1
Fe 0,1
Fauna: 4 Cardinali
4 Stiphodon semoni
6 Corydoras panda
2 Neritina puligera
Svariate planorbarius
Flora: Anubias sp. nangi
Anubias bonsai
Microsorum pteropus petit
Taxyphyllum sp. flame
Christmas moss
Ammania sp. bonsai
Animali: Criceto russo.
Interessi e hobby: Lettura, informatica... acquariologia
Occupazione: Insegnante
Età: 47

Re: Rigonfiamento su pinna caudale

Messaggio da Stefano Ghizzardi » 8 maggio 2018, 23:38

Ciao!
Dai, vedrai che non è difficile. richiede un pochino di tempo, ma sicuramente il tuo beniamino gradirebbe e anche l'esperienza acquariofila.
Qualche pianta vera in vasca l'avete? dalle foto non si vede bene quante e di che tipo... Mettere piante vere aiuta ad ossigenare e rendere più salubre l'acqua.
"In acquariofilia sono necessari tanto buonsenso, molta pazienza e un po' di c... fortuna" (antico detto tibetano)

Il forum vive anche grazie ai banner pubblicitari. Se vedete qualcosa che vi interessa e ci cliccate sopra fate cosa gradita. Grazie!

Ghio

Avatar utente

Topic author
Erika Freschi
Utente
Utente
Livello 0
Livello 0
Messaggi: 4
Iscritto il: 7 maggio 2018, 20:13
Tipo di acquario: Dolce

Re: Rigonfiamento su pinna caudale

Messaggio da Erika Freschi » 9 maggio 2018, 20:46

Di piante vere ce ne sono e devo dire che ultimamente sono anche aumentate parecchio!
Appena posso mando foto anche di quelle!

Grazie!

Avatar utente

Stefano Ghizzardi
Site Admin
Site Admin
Livello 17
Livello 17
Messaggi: 5353
Iscritto il: 21 febbraio 2017, 15:47
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 96
Biotopo: Quasi amazzonico
Numero di vasche: 1
Illuminazione: t5 2x24w amazon day+special plant Denner
Filtro: Askoll pratiko ng 300
Fondo, rocce e legni: Lapillo vulcanico, Deponit mix dennerle, Ghiaino di quarzo ceramizzato marrone scuro.
Rocce laviche e la radice di un castagno secolare
Valori: PH 6,6
KH 3
GH >4
NO3 10
NO2 0
nh4 0
nh3 0
Po4 1
Fe 0,1
Fauna: 4 Cardinali
4 Stiphodon semoni
6 Corydoras panda
2 Neritina puligera
Svariate planorbarius
Flora: Anubias sp. nangi
Anubias bonsai
Microsorum pteropus petit
Taxyphyllum sp. flame
Christmas moss
Ammania sp. bonsai
Animali: Criceto russo.
Interessi e hobby: Lettura, informatica... acquariologia
Occupazione: Insegnante
Età: 47

Re: Rigonfiamento su pinna caudale

Messaggio da Stefano Ghizzardi » 9 maggio 2018, 22:07

:wink: una bella panoramica della vasca? Siamo curiosi...
Tienici aggiornati, mi raccomando!
"In acquariofilia sono necessari tanto buonsenso, molta pazienza e un po' di c... fortuna" (antico detto tibetano)

Il forum vive anche grazie ai banner pubblicitari. Se vedete qualcosa che vi interessa e ci cliccate sopra fate cosa gradita. Grazie!

Ghio

Rispondi

Torna a “Malattie pesci e acquario”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti